shehadehwinnersest

Un campione come Shehadeh per l’ultimo IPO della storia del poker live italiano


Un 2017 pazzesco per Andrea Shehadeh. Oltre 500.000 euro contando solo i tre primi posti tra Campione d’Italia e Barcellona. Ultimo, ma solo in ordine cronologico, il successo all’IPO25, per 300.000 euro di prima moneta. Incredibile davvero la sua capacità di vincere. Sì perché nei tornei di poker contano tantissimo i piazzamenti. Lui, senza scomodare ancora top player che forse sono inavvicinabili, almeno per il momento, intanto vince. E lo fa con regolarità nel 2017 visto che si è piazzato primo al Barracudas 37 di aprile, poi all’888 Live di Barcellona per altri 110.000 euro.

“Volevo vincere e fare bene perché volevo vendicare alcuni colpi andati male a Barcellona tra festival e Championship. Ovviamente non pensavo di vincere su 3.003 entries. Poi quando il field si è assottigliato e sono arrivato al day3 e quindi in late stage c’ho iniziato a credere”, ha commentato Andrea a caldo. In effetti grida vendetta anche quel secondo posto al 1.100 euro Hyper Turbo del Championship Barcellona oltre al piazzamento nel main event in 84esima piazza.

Siamo comunque di fronte ad un talento pazzesco. Questo è chiaro. Ora spetta a lui mantenere alto il livello compatibilmente col suo bankroll.

Detto questo alla fine si è ritrovato contro un certo Mario Llapi che alle spalle aveva Giuliano Bendinelli che l’ha seguito e aiutato molto. “MarioneKing”, però c’ha messo del suo e in heads up era partito in svantaggio. Poi si è messo davanti per poi ritrovarsi sotto uno Shehadeh fortissimo. Finito short Llapi ha annullato ben tre “match point” di Shehadeh. Tre double up che stavano per minare il mindset del 23enne milanese. Poi l’ennesimo showdown stavolta vinto da Andrea con Llapi che ci stava comunque credendo. La struttura IPO, del resto, avrebbe consentito comunque una rimonta per lui. Ma una “dama” presa sul board manda con le mani al cielo Shehadeh che si consacra, soprattutto qui a Campione d’Italia, un top player di gran belle speranze: “Ora vado a Praga e poi, quasi certamente Las Vegas l’anno prossimo”. E’ il momento giusto per provarci. Senza false illusioni ma cn convinzione e realismo.

TERZO FICHERA MA PRIMO DELLA LAST LONGER – Giuseppe Fichera esce terzo dal main event IPO e si porta a casa 100mila euro e il pacchetto per il main event Wsop di Las Vegas: “Un sogno che si avvera, il sogno di ogni pokerista! Andrò al 100 percento ed è davvero una grande soddisfazione!”.

Per lui provvidenziali gli out in sequenza di tutti i partecipanti alla last longer che gli hanno consentito di rimanere l’ultimo in gioco tra i registrati online sul sito IPO prima dell’evento. Ora sotto con l’heads up!

MONEY SURFER ESCE QUARTO - Ci lascia in quarta posizione “money surfer” al secolo Matteo Mossini per 70.000 euro. Ha mandato tutto da utg per 3.725.000 di gettoni Matteo Mossini econ Q10 e ha chiamato Fichera da BB con K10.

Board bizzarro per Mossini visto che scende una “dama” ma anche un “Re” che incorona Fichera. Tre left!

ANGELA ALL’INFERNO IN QUINTA POSIZIONE – Manda tutto Angela Del Re dal cutoff per 3.115.000 chps e Andrea Shehadeh chiede il count e dopo pochi secondi chiamachiama!

Del Re: K fiori Q picche
Shehadeh: K cuori 7 cuori

Il board che regala un 7 ad Andrea e Angela out per 50.000 euro: 3 fiori 7 picche 9 picche 9 quadri 5 cuori.

DOPPIO OUT, LA MANO DEL TORNEO - Shehadeh raisa utg1 900.000 con coppia di 5, Durante fa call da hijack con coppia di 9, call Llapi da cutoff Di Giciaomo call da BB

Flop: 5 cuori 8 picche 7 quadri, check, check, All in Durante per 6.250.000 chips. Call di Di Giacomo, reshova Shehadeh e mette dentro tutto anche Di Giacomo.

Di Giacomo chiude scala al flop contro il bottom set di Shehadeh, Durante rimane con 99. Al turn scende un 7 cuori pazzesco e Shehadeh ne elimina due con un full house! Durante esce in settima posizione per 30.000 euro e Di Giacomo sesto per 40.000 euro.

Sono in 5 con Shehadeh che vola a 85 milioni e Di Giacomo si porta a casa 40.000 euro e Durante 30.000!

IL PRIMO OUT E’ FERRARA – Andrea Shehadeh elimina Marino Ferrara ottavo, scala contro colore runner runner: “Brutto uscire così ma sentirete parlare di me! Ho già fatto tanti risultati e ho giocato sempre short! Sono contento del mio torneo e complimenti a tutti!”.

Per lui 20.000 euro di premio

I premi del final table:

1 Andrea Shehadeh 300.000

2 Mario Llapi 160.000

3 Giuseppe Fichera 100.000 + pacchetto main event Wsop Las Vegas

4 Matteo Mossini 70.000

5 Angela Del Re 50.000

6 Claudio Di Giacomo 40.000

7 Lorenzo Durante 30.000

8 Marino Ferrara 20.000